domenica 6 settembre 2009

Sondaggi tedeschi

Le intenzioni di voto premiano ancora la coalizione Cdu-Fdp. I giallo-neri stanno tra il 48 e il 52%. Una maggioranza di seggi al Bundestag arriva quando una coalizione prende il 48,5 dei voti. Considerando che storicamente il blocco borghese è sopravvalutato nei sondaggi, è ancora tutto in gioco.

3 commenti:

Samuel ha detto...

Anche alle regionali i sondaggi sottovalutavano la Linke mi pare ...

And-L ha detto...

no alle regionali i sondaggi furono piuttosto preciso, ci fu una lieve sottovalutazione di cdu e linke, quest'ultima rubava qualcosina a SPD.

bisongerà vedere l'affluenza alle elezioni generali, un pò come in italia, i sondaggi sono affidabili e sbagliano a seconda dell'affluenza. per esempio con affluenza alta in italia il cdx è sottovalutato. questo può avvenire al contrario di nuovo in germania, ma alle regionali questa tendenza non si è mostrata affatto.

certo è che la merkel sarà ancora cancelliere e l'spd non farà più parte del governo, se non dovesse farcela con la coal. giallo/nera apriranno ai verdi e allora non ci sarà scampo per la sinistra.

va detto che mancare ancora il traguardo per la merkel non sarebbe un buon segno

andrea mollica ha detto...

Dipende dai casi, io intendevo la sopravvalutazione dei giallo neri nelle intenzioni di voto '98, '02, '05. Se riesco faccio uno schemino sui sondaggi delle regionali svoltesi durante la GK, tendenzialmente la Cdu è sempre sopravvalutata di 2/3 punti. Dubito francamente che ci possa essere una coalizione borghese aperta ai Verdi, che sono, tra le altre cose, contro il nucleare, contro nuove centrali a carbone, per il ritiro dall'Afghanistan, vogliono un costoso sussidio di disoccupazione e sono per l'introduzione di un'unica assicurazione sanitaria di tipo pubblico. L'esatto opposto di Cdu e Liberali. L'auspicio della Merkel è governare solo coi Verdi, anche se non so quanto il suo partito lo concederebbe.