giovedì 3 settembre 2009

Il pessimo Lafontaine

Il nuovo idolo della sinistra italiana, Oskar Lafontaine " Lo Stato ha il dovere di impedire che i NEGRI portino via il lavoro ai padri di famiglia tedeschi grazie ai loro stipendi più bassi."
Lafontaine non disse NEGRI, ma FREMDARBEITER, espressione usata dai NAZISTI per insultare i lavoratori stranieri nel peggior periodo vissuto dalla Germania e dall'Europa, gli anni '30. La mia libera traduzione cerca di cogliere lo squallido populismo utilizzato da Oskar, che in un luogo dove i neonazisti sono elettoralmente forti scelse lo stesso linguaggio e gli stessi concetti per attaccare la politica della Spd di Schroeder. L'ex cancelliere socialdemocratico Helmut Schmidt, esagerando per certi versi, paragonò la demagogia di Lafontaine a quella di Hitler e LePen.

8 commenti:

Andrea ha detto...

Andrea, di solito fai analisi più profonde. Mi pare difficle che il successo della linke è spiegabile solo con il populismo del leader.
Poi, se dovessimo valutare le singole frasi de leader del PD, apriti cielo.
Del tipo, dire "sosteniamo Galan per isolare la lega", è meglio o peggio?

andrea mollica ha detto...

Non è un'analisi elettorale, volevo solo rimarcare lo squallore di Lafontaine. E far notare, per chi lo ignorasse, che in Germania il populismo di destra non è accettato, per ovvi motivi.
Usare il linguaggio dei nazisti è infinitamente peggio, e non riesco neanche a capire una simile domanda

Andrea ha detto...

beh. linguaggio da nazisti mi sembra una sciocchezza. ha detto fremdarbeiter. che vuol dire altro. negri ce l'ha messo tu. se poi la domanda non la capisci, ci riprovo con: "respingere i barconi dei clandestini è giusto". che non l'ha detto la lega. ma anche qualcuno del pd. Non sono parole da nazisti queste?

andrea mollica ha detto...

Probabilmente ignori il fatto che Fremdarbeiter era il modo in cui i nazisti insultavano i lavoratori stranieri negli anni '30, tra i quali gli ebrei. Dal dopoguerra gli immigrati che lavorano in Germania si definiscono Gastarbeiter. Fremdarbeiter è una parola che usano solo i neonazi. Ho provato a rendere il concetto in italiano, forse stranieri di merda era una traduzione migliore.Informati meglio.

Andrea ha detto...

Hai ragione scusa. Ho letto Fremdarbaiter, ma ho pensato a Gastarbeiter.

In ogni caso ripeto, rimangono valide le altre questioni, ma non entro nel merito dato che volevi parlare d'altro.

andrea mollica ha detto...

Rispondo sempre ad una sola domanda, faccio fatica a dibattere su più e diversi argomenti in contemporanea. Nel merito trovo imparagonabile al linguaggio nazista gli esempi che citi. Non capirei un'alleanza con Galan,sui respingimenti non sono favorevole, però credo che la severità nel contrasto all'immigrazione clandestina sia necessaria. I respingimenti servono più per la televisione che nel concreto.

Andrea ha detto...

NO guarda, non ci siamo intesi io volevo dire che da una frase mi sembra un po' difficile giudicare un politico o un partito, e ti portavo alcuni esempi.
Per quanto riguarda il partito hai detto che non volevi parlarne e va bene così.
La frase di Lafontaine non mi piace, però se ora è "idolo della sinistra" concorderai con me non è per questa frase, ma per come sia riuscito a costruire qualcosa di forte a sinistra della della Spd. Poi se io fossi in germania probabilmente voterei verdi, non la linke.

andrea mollica ha detto...

ah ok. come già scritto volevo rimarcare il populismo che contraddistingue Lafontaine. Un aspetto poco, per nulla rimarcato da noi. Poi è ovvio che una frase non sia indicativa in generale, come dici tu. Mi fa piacere per il tuo appoggio ai verdi, io sono legato alla Spd però ne ho un'ottima opinione, e pochi politici mi son piaciuti come Fischer.Anche nel modo in cui se ne è andato.