martedì 17 marzo 2009

I bonus del peccato

Il caso dei superbonus di AIG ha reso incandescente l'opinione pubblica americana, in particolare la blogosfera liberal che ha risposto così all'appello pro budget lanciato da Organizing for America. Chris Bowers ha già lanciato una petizione per chiedere la testa di Summers e Geithner, la guida del team economico di Obama. Una rappresentante di New York, Carolyn Maloney, propone di tassare al 100% i bonus pagati da aziende salvate grazie al bail-out. Robert Reich tira le conclusioni: ha ancora senso non nazionalizzare imprese che vivono solo grazie a soldi pubblici?

1 commento:

Phastidio ha detto...

Occhio che la prossima petizione non sia per chiedere la testa di Obama...