giovedì 21 gennaio 2010

No, we can't

La riforma sanitaria del Senato non ha i voti alla Camera. Nancy Pelosi chiude la porta all'unica, plausibile, via rimasta. Wait and see, ma peggior segnale non ci poteva essere.

4 commenti:

amaryllide ha detto...

con 78 voti di maggioranza non riescono a farla passare? Per fortuna che il problema era il filibustering al senato...
la democrazia negli USA è morta e sepolta, ma da un bel pezzo, se neanche una riforma annacquata come questa riesce a passare in un ramo del parlamento con una maggioranza così netta. Una volta mi stupivo del fatto che negli USA vota solo la metà scarsa degli elettori. Per quello che conta il loro voto, è anche troppo...

io ha detto...

guarda che sono i deputati più di sinistra che non la vogliono perchè ritenuta annacquata.......

andrea mollica ha detto...

sì, ha ragione io, il problema è anche l'opposizione dei liberal. la riforma è passata con 2 soli voti di maggioranza, e visto che il repubblicano si può dar perso, confermarli tutti è estremamente difficile, così come acquistarne di nuovi ( tra i dem che si erano opposti). Sarà una prova di leadership

Lorenzo Campioni ha detto...

Il caso in questione dovrebbe far riflettere i fautori del sistema presidenziale come panacea di tutti i mali.
Presidente eletto direttamente=forte all'esterno, debole all'interno.