giovedì 19 febbraio 2009

Un nome nuovo

Nei sondaggi online di Repubblica e Espresso domina un nome nuovo per la guida del PD. Uno storico dirigente nazionale ci spiega il perché.

Dall'intervista del Corriere della Sera a Franco Marini

 Al Pd serve un candidato «nuovo»? 

«Sicuramente non servono semplificazioni banali. Servono i giovani come i politici con esperienza: quando sento definire "vecchio" un cinquantenne, o un D’Alema, un Castagnetti che per me sono quasi dei giovanotti, penso davvero che la retorica del rinnovamento deve avere un limite».

Post dedicato alla bellissima Vale

1 commento:

valentina maria ha detto...

Grazie Andrea...
Sono onorata!!!!
Continua a scrivere...
Saluti