giovedì 27 maggio 2010

Falsi sondaggi, e accuse ridicole

Ci sono molti commenti inutili sul sondaggio dell'Espresso sul nuovo leader del PD. Accusare qualcuno di truccare i risultati è profondamente sbagliato, specie se ci sono così tanti dubbi tecnici su questi sondaggi online. L'Espresso non elimina gli Ip che votano più volte, che nascondono a volta anche utenti diversi provenienti dallo stesso provider. Provare in un ufficio. L'errore è considerare queste rilevazioni come serie, affidabili e perfino interessanti da scriverne per una settimana e più, con tanto di menzione perfino su Dagospia. Manca il metodo scientifico che è alla base della demoscopia, e se ci son dei dubbi per i sondaggi su Internet chiedere a chi li sa fare. Sono solo curiosità, che lasciano il tempo che trovano, così come accusare le persone su basi così fragili è ridicolo, per non dire di peggio. Meglio contare le preferenze, e c'è chi ne ha sempre prese proprio tante.